Il Multicentro di POWERPLUS

FAQ

Administrator

MULTICENTRO

FAQ

1. Qualora volessi visualizzare a video tutti i documenti di spesa, ribaltati su più centri, come posso fare?

1. Basterà cliccare sui filtri, già predisposti per default, sulla maschera di ricerca dei Documenti di Spesa e cliccare su DOCUMENTI DI SPESA IN MULTICENTRO. Qualora, invece, si volesse scendere nel dettaglio per individuare i Documenti di Spesa in modalità multicentro personalizzato, basterà cliccare sul filtro omonimo.

2. A cosa serve il filtro DOCUMENTI DI SPESA in modalità multicentro personalizzato?

2. Serve per filtrare e quindi visualizzare, solo quei documenti di spesa che hanno ribaltamenti personalizzati, cioè regole diverse da quelle predisposte per default in maniera fissa nelle impostazioni generali del CENTRO.

3. Perchè non è possibile inserire in impostazione centro, un nuovo centro?

3. Semplicemente perché l'utente rc (revisore contabile) non ha accesso alla modalità di creazione di un nuovo centro su POWERPLUS. Per creare un nuovo centro, occorrerà contattare l'amministratore del sistema e richiedere l'attivazione del nuovo centro sulla piattaforma.

4. Come fare per imputare in rendicontazione un documento di spesa che deve essere ridotto di una determinata percentuale?

4. Basterà scegliere, nel campo CENTRO del tab SPRAR del Documento di Spesa, l'opzione MULTICENTRO e successivamente nel campo RIBALTAMENTO, indicare il centro o i centri interessati dall'abbattimento e la/le percentuale/i.

5. Come funzionano le regole di ribaltamento di POWERPLUS?

5. Qualora, venissero impostate delle percentuali di ribaltamento in IMPOSTAZIONI di POWERPLUS al menu' CENTRI e, quindi, sul singolo documento di spesa venisse indicato, nel campo CENTRO, l'opzione multicentro, il documento di spesa verrà riportato in automatico per tutti i centri dichiarati a sistema nelle percentuali fisse stabilite in impostazioni.

Viceversa, se venisse indicata, sul singolo documento di spesa, l'opzione MULTICENTRO nel campo CENTRO e per il campo RIBALTAMENTO, il centro o i centri con percentuale specifica, il ribaltamento avverrà in base alle regole dichiarate in RIBALTAMENTO.

Infine, se si dovesse scegliere, nel campo CENTRO, l'opzione CENTRO 1 o centro N, il ribaltamento avverrà solo per il centro prescelto ed al 100%.

6. Mi è capitato di generare un Ordine di rendicontazione ed a termine della generazione è comparso a video un messaggio che indica di controllare le regole di ribaltamento per un singolo documento di spesa (specificato sia come numero che come data documento), in quanto errate. Perchè?

6. Trattasi di uno dei tanti controlli predisposti da POWERPLUS.

In questo caso POWERPLUS, ancor prima di generare l'intera documentazione, indicherà che un ribaltamento è stato fatto in maniera logicamente errato. Questo caso potrebbe verificarsi nel momento in cui un documento di spesa è stato assegnato, per il campo CENTRO, ad un centro specifico, però, per errore o distrazione, è stato ribaltato ulteriormente, usando il campo RIBALTAMENTO, o sullo stesso centro o su più centri, magari indicando anche una o più percentuali (nei casi esaminati, per il ribaltamento personalizzato, si sarebbe dovuto usare, per il campo CENTRO, l'opzione MULTICENTRO). A questo punto il documento dovrà essere modificato e nel caso in cui dovesse essere ribaltato solo su un centro, occorrerà, lasciare il filtro con indicazione del centro opportuno ed eliminare le regole stabilite per il campo RIBALTAMENTO, viceversa, qualora l'errore fosse stato quello di inserire, per il campo CENTRO, il centro 1 o n, al posto dell'opzione corretta, MULTICENTRO, basterà semplicemente cambiare l'opzione errata in CENTRO, inserendo, per l'appunto, l'opzione MULTICENTRO e lasciando chiaramente inalterate le regole di ribaltamento.

7. E' possibile modificare le regole di ribaltamento?

7. Certo. E' sempre possibile e ciò può essere fatto in qualsiasi momento, sia per le regole fisse per centro, che per quelle variabili per documento di spesa. Chiaramente, per visualizzare i risultati sull'intera rendicontazione, occorrerà, dopo le modifiche, generare un nuovo ordine di rendicontazione.

8. Perchè l'ordine di rendicontazione, contiene due pulsanti per la generazione della rendicontazione?

8. Semplicemente per il fatto che sarà possibile, per un discorso di retrocompatibilità, generare la rendicontazione sia nei formati indicati nel Manuale unico di Rendicontazione 2009 che 2017, in ragione del fatto che per alcuni progetti è possibile continuare a rendicontare sulla base del vecchio formato, ma nulla toglie che anche i vecchi progetti, qualora si volesse, potrebbero essere rendicontati utilizzando il nuovo formato.

9. Qualora volessi ottenere la rendicontazione in Excel per un centro piuttosto che per un altro, come dovrò procedere?

9. Basterà scegliere, nell'ordine di rendicontazione, il centro interessato e dopo aver cliccato sul pulsante GENERA FORMATO 2017, attendere la fine dell'elaborazione.

10. E' possibile creare per ogni singolo progetto il PIANO FINANZIARIO A PREVENTIVO ed a CONSUNTIVO?

10. Certamente, basterà inserire in IMPOSTAZIONE CENTRI del menù di POWERPLUS, per ogni progetto coinvolto, tutti i dati distinti per microcategoria e per tipo di importo (contributo richiesto/importo cofinanziato) e dopo aver generato l'ordine di rendicontazione, visualizzare anche il PIANO FINANZIARIO A CONSUNTIVO aggiornato dai dati aggregati desunti dal REGISTRO GENERALE DELLE SPESE.

11. Nel caso in cui volessi partire con più centri utilizzando POWERPLUS, dovrò ricaricare tutti i dati, per progetto, che avevo inserito nel mio precedente sistema o foglio in EXCEL?

11. Trattasi di una scelta dei centri che varia in base al loro modo di lavorare .

Infatti, nel caso in cui si volesse sulla piattaforma riportare lo storico di tutti i documenti di spesa, occorrerà ricaricare tutti i documenti di spesa ed indicare le giuste percentuali di ribaltamento. Viceversa, qualora lo storico non serva (perché già esistente in Excel), basterà caricare, per ogni singolo progetto, tramite funzionalità dedicata, ovvero utilizzando il campo RIPORTO DEI SALDI di IMPOSTAZIONE CENTRI, i saldi a livello di ogni singola microcategoria e per tipo di importo (contributo richiesto/ importo cofinanziato) dell'ultima tranche di rendicontazione presentata o il saldo delle singole microcategorie di spesa risultanti dai dati a disposizione, in quel momento, tramite il precedente software o modello Excel in uso.

Come facilmente intuibile, utilizzando la modalità RIPORTO DEI SALDI, verrà allineato l'intero progetto in termini di somme preventivate ed effettivamente sostenute

Se poi è necessario, ai fini del SAL o per altre questioni interne, dover monitorare anche le somme impegnate che non sono state quindi sostenute, occorrerà caricare tali documenti di spesa su POWERPLUS, a meno che non si conosca già la situazione in quel momento perchè già monitorata da precedente metodo di lavoro in Excel.

12. E' possibile creare, sulla piattaforma in modalità multicentro, nuovi utenti oltre ai due definiti per default (rc e fp)?

12. Certamente. Basterà chiedere all'amministratore della piattaforma di attivare i nuovi utenti perchè non è possibile farlo nè con l'utente revisore contabile (rc), nè con l'utente fatture e pagamenti (fp).

13. E' pssibile creare una rendicontazione unica di tutte le rendicontazioni, per centro, generate da POWERPLUS?

13. Al momento no, ma tale funzionalità è in progettazione.

14. E' possibile avere il timbro e la firma digitale sui documenti spesa o sui vari modelli in Excel?

14. Al momento no, ma tale funzionalità è in progettazione.